Il produttore esecutivo di Lord of the Rings Online: "Spero che questo gioco continui per sempre e sarei felice di infestare la stanza dei server dopo la mia morte"

Chi sono io
Catherine Le Nevez
@catherinelenevez
FONTI CONSULTATE:

tdk.com epicgames.com game.es

Autore e riferimenti

Rob Ciccolini non ha paura del nuovo gioco Amazon Il Signore degli Anelli

Mentre camminavo per le sale di Standing Stone Games, Il Signore degli Anelli Online aveva celebrato il suo 111° 12° anniversario pochi mesi prima.

È stato uno dei pochi MMO dell'epoca ad affrontare World of Warcraft e continuare a vivere. È stato anche uno dei primissimi MMO a poter giocare liberamente e sopravvivere al cambiamento. LOTRO, come è colloquialmente noto, è sopravvissuto persino a un cambio di studio! Questo gioco è in circolazione da molto tempo e se il produttore esecutivo Rob Ciccolini ha qualcosa da dire al riguardo, non finirà mai.



Questa settimana ho avuto la possibilità di visitare gli uffici di Standing Stone Games per verificare con il team cosa stessero combinando e quale sarebbe stata la prossima partita. Nel caso non lo stessi seguendo, avevano appena terminato la saga della Guerra dell'Anello: Sauron è stato sconfitto e ora è il momento di ripulire. C'è ancora molta disperazione nel regno della Terra di Mezzo e l'oscurità è continuata con il recente aggiornamento di Minas Morgul, che include oltre 250 nuove missioni, sette istanze, un raid Shelob e il seguito di una trama che è andata avanti per 12 anni.

Quello che molte persone non sanno è che LOTRO ha contribuito a rivoluzionare la narrazione negli MMO. molto più avanti della grandezza di Race 2.0 di Final Fantasy XIV. L'attuale produttore esecutivo Rob Ciccolini è orgoglioso di questa eredità e spera di continuarla per... beh... per sempre. Alla domanda sull'impatto maggiore che LOTRO ha avuto nello spazio MMO, Ciccolini ha risposto "il mondo stesso, decisamente. La cosa importante di LOTRO è che possiede questo enorme mondo e che questo mondo ha un significato speciale per i giocatori. Tolkien si aspetta da noi per resistere bene, ma penso che finora abbiamo avuto successo su questo fronte e continueremo a farlo”.



Ho spinto Ciccolini a capire quale fosse l'ingrediente chiave che ha permesso a LOTRO di sopravvivere così a lungo e lui ha subito risposto con "i nostri giocatori". "Vedi, all'epoca stavamo innovando con il modello free-to-play e non avevamo davvero nulla da perdere. Abbiamo rischiato di andare troppo oltre, ma i nostri giocatori ci aiutano a guidarci in tal senso e penso che abbia funzionato abbastanza bene finora”.

Uno dei grandi successi degli ultimi anni è stata l'implementazione di server legacy (chiamati "server leggendari" in LOTRO), simili a WoW Classic prima di Classic. Ciccolini afferma che queste soluzioni hanno funzionato per l'azienda, prendendo lezioni dall'altra loro proprietà, Dungeons and Dragons Online (DDO). Ciccolini sottolinea che l'"hardcore league" della permadeath ha riscosso un enorme successo: consente ai giocatori di rischiare di mettere per sempre il proprio personaggio, con la concessione di trasferirlo su server regolari in caso di calo. Le stagioni abbracciano 90 giorni, con tutte le aspettative iniziali. Ciccolini cita Path of Exile come un modello positivo simile per mantenere la base di giocatori impegnata oltre i server live standard.

Ma che dire dell'imminente progetto di gioco Amazon LOTR che dovrebbe funzionare in tandem con LOTRO, o anche con il suo rivale? "Che ne dici?" disse sicuro Ciccolini. "In questo momento, stiamo facendo la nostra scelta e non abbiamo intenzione di cambiare nulla. Come tutti gli altri, non sappiamo nulla di questo nuovo progetto e tutto sta andando bene per noi, e intendiamo supportare il gioco come per quanto possibile, il più a lungo possibile, si spera per sempre!


Infatti per sempre? Sì, conferma Ciccolini: "Vorrei vedere il gioco prosperare molto tempo dopo la mia morte. Se devo infestare le stanze dei server e modificare il gioco per aumentare il numero di giocatori persi, così sia!" A tale proposito, ho parlato con diversi membri del team di progettazione (Elise Valla, Tim Dwyer e Ryan Penk), che erano pieni di idee su cosa fare dopo. Ho sottolineato che nessuno aveva davvero affrontato la Quarta Era (dopo che Aragorn divenne Re Elessar alla fine della trilogia del film, in pratica), e il trio l'ha sollevata come una possibilità.


"Ci piacerebbe andare a Harad (regione desertica della Terra di Mezzo meridionale), Umbar, Núrn, Rhûn, come lo chiami", mi ha detto Penk, mentre il fan di Tolkien dentro di me si accende (la maggior parte di voi probabilmente sta fissando quelle lettere runiche con gli occhi vitrei). "Non abbiamo affatto paura di un muro di contenuti", ha detto Valla. "E davvero, come creativi, è eccitante andare avanti". "Abbiamo 20 anni buoni qui", ha detto Dwyer. Queste sono regioni estremamente poco esplorate della Terra di Mezzo, e se c'era una squadra di cui mi fidavo per farlo bene, quella era la gente di LOTRO. Ma che dire della Seconda Era (il periodo che terminò dopo la sconfitta iniziale di Sauron, vista nell'introduzione al primo film di Peter, il suo LOTR)? Beh, nessuno lo sa ancora davvero.


Sebbene il materiale di Second Age sia attualmente sul tavolo di Standing Stone Games (che è principalmente legato ai libri e alla Middle-Earth Enterprises, sotto The Saul Zaentz Company – i diritti di Tolkien sono complicati!), ciò potrebbe cambiare con la possibilità di Amazon. tocca il materiale della Seconda Era. A seconda di come viene gestita, questa potrebbe essere la prima volta in tempo reale che questa era è stata ritratta nei media popolari, al di fuori delle scappatoie che la maggior parte delle aziende riesce a ottenere attraverso i riferimenti ne Il Signore degli Anelli. gli onnipotenti annessi.

"È un sogno irrealizzabile, ma ci piacerebbe farlo", ha detto Ciccolini. "Vedremo." Vedremo! Il Signore degli Anelli sta per ricevere un enorme impulso dalla prossima serie TV di Amazon e sembra che LOTRO stia arrivando per la corsa sfrenata. Spero che questo vivrà davvero per sempre.


(Il viaggio è stato fornito da Standing Stone Games.)

Sei disconnesso Accedi | Registrati

Aggiungi un commento di Il produttore esecutivo di Lord of the Rings Online: "Spero che questo gioco continui per sempre e sarei felice di infestare la stanza dei server dopo la mia morte"
Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.